AdventurED

NB: questo progetto è in lavorazione

Sintesi

Un’avventura didattica per conoscere la storia dell’evoluzione umana attraverso giochi di gruppo in vari momenti della nostra storia.

Il primo scenario della serie AdventurEd è ambientato sui Sumeri, tra il 3500 e il 3000 A.C. (6500/7000 del calendario olocenico)

Il gioco è composto da un mazzo di 60 carte illustrate, un libricino e un’app per tablet/smartphone che accompagna il gruppo di giocatori nelle varie avventure, presentando e calibrando i vari enigmi da risolvere sulle loro capacità, usando la Realtà Aumentata e l’Intelligenza Artificiale.

Una partita dura dai 20 minuti a massimo un’ora, e prevede dai 2 ai 6 giocatori dai 6 anni in su (ma è necessario che almeno un giocatore sappia leggere)

I giocatori dovranno giocare al meglio le loro carte in modalità cooperativa e per risolvere gli enigmi e fare le scelte giuste per arrivare alla conclusione sarà necessaria una conoscenza della storia e del mondo sumero. Per questo sarà d’aiuto il libricino che ne sintetizza le più interessanti caratteristiche, sopratutto in correlazione alla nostra vita contemporanea (ovvero come i problemi risolti dai Sumeri e il “modo” con cui li risolsero sono tutt’ora validi)

Ogni carta potrà rappresentare un personaggio, un luogo, un oggetto che con la tecnologia della Realtà Aumentata sarà esplorabile nei minimi dettaglio sul tavolo di gioco.

L’app, oltre che a guidare il gioco con la sua A.I., sonorizza l’avventura in tempo reale e permette anche di rigenerare gli enigmi per partite sempre diverse, oltre a modificarne la difficoltà in base al numero e all’età dei giocatori.

Interesse

  • imparare divertendosi la storia dell’evoluzione umana per costruire meglio il futuro.
  • stimolare la Curiosità e la Ricerca, prendere confidenza con il libro come strumento di divertimento e cultura.
  • collaborare in gruppo, stimolando l’Intelligenza Collettiva e la Comunicazione
  • le storie, gli enigmi, i personaggi e i luoghi sono ricchi di elementi che devono essere assimilati per proseguire
  • porre lo sguardo sulle meraviglie e le difficoltà superate dell’evoluzione umana.. imparando uno sguardo ricco e utile a superare le difficoltà presenti e future (sia a livello individuale che di gruppo)
  • strumento didattico per scuole / da usare in classe / suggerito dagli insegnanti
  • il libro di compendio/approfondimenti
  • che venga voglia di collezionare i vari titoli per completare la storia
  • usare al meglio le nuove tecnologie (AR, AI) per sperimentare nuove forme di ludismo didattico

racconto del gameplay

Un gruppo di persone (ad es. due bambini, un ragazzo e un adulto a casa, o 5 studenti in classe) aprono la scatolina di AdventUR, tirano fuori le carte. la prima dice: installa questa app sul tablet o smartphone e lanciala. segui le sue istruzioni.
L’app chiede di selezionare uno scenario (in questo caso Sumeri) e quanti giocatori ci sono (da 1 a 6) e poi dice di separare dal mazzo le 6 carte blu (carte giocatore) dalle altre. e che ognuno dei giocatori scelga proprio personaggio. quando fatto l’app chiede per gli n giocatori: nome, personaggio scelto, età (bambino, ragazzo, adulto). Poi chiede di estrarre altre n carte (una carte virtù, una per personaggio) da tenere segrete. ogni giocatore ha quindi due carte: la personaggio (pubblica) e la virtù (segreta).
Il gioco procede superando enigmi e prove, o individuali o di gruppo, incontrando personaggi, esplorando ambienti (tutti in 3D AR), fino ad arrivare alla soluzione dell’avventura. Il gioco deve poter essere finito in un’ora, un’ora e mezza al massimo. necessita della cooperazione dei vari giocatori, che dovranno mettersi alla prova nelle varie sfide del gioco

giocatori e personaggi

  • il target è dai 6 anni in su (saper leggere e minime capacità logico deduttive), da 2 a 6 giocatori, con possibilità di giocare da soli (per avventure selezionate)
  • ogni giocatore impersonerà un personaggio (ogni scenario ne proporrà 6): sono un po' paradossali e divertenti, non necessariamente contestuali.
  • ogni personaggio / giocatore è caratterizzato da tre parametri psicofisici, con dei valori da 1 a 10
    • intellettuale (la Mente: atematica, logica, ingegneria, astrazione)
    • emotivo (il Cuore: empatia, socialità, compassione, bontà)
    • motorio (il Corpo: movimento, forza, corporalità, costituzione)
  • nel suo insieme il team avrà delle statistiche collettive e un classificatore di Stupidità (diagramma di Cipolla: Stupidi, Sprovveduti, Banditi, Intelligenti)

tipologia enigmi

  • narrative
    ricordarsi qualcosa detto o visto precedentemente durante la storia
  • percezione
    vedere o scoprire cose difficili da vedere. o con diversi punti di vista, o aguzzando la vista, etc
  • logiche
    enigmi classici di logica, matematica, meccanica. risolvere puzzle tipo 15 o blocchetti, hanoi, ingranaggi
  • quiz
    trivial, domande di cultura generale ma ancora meglio specifiche dello scenario. il Diario può essere la migliore risorsa per trovare le risposte
  • party games
    i giocatori devono fare qualcosa insieme, tipo premere a tempo tutti insieme sullo schermo, o in sequenza circolare, o chiamati dall’app, o a memoria tipo Simon
  • destrezza
    disegnare sullo schermo un quadrato, un triangolo, un cerchio.
  • musicale
    stare in silenzio 2 secondi, poi casino 2 secondi, etc tenere una nota per 5 secondi
  • meta
    fare una foto ad un colore, farsi la foto tutti insieme, spegnere l’app per 2 minuti

l’app Tutor

L’App è un sistema di Intelligenza Artificiale che si chiama Jamurr, creata nel 2042 dal Comitato per la Difesa del Sistema Nervoso Debole per aiutare le generazioni del XXI secolo a superare le grandi difficoltà di questo periodo. solo raccogliendo punti Conoscenza e punti Spirito disseminati nel corso della Storia (passata, presente e futura) si può superare la Grande Prova. Jamurr è la Guida che accompagna i giocatori e sottopone le varie prove, introduce i luoghi e fa da coordinatore del flusso di gioco. E' un po' ingenua, divertente, ma molto saggia.

A.R. Realtà Aumentata

la magia di vedere l’ambiente sul tavolo da gioco: le singole stanze o la mappa sinottica. i personaggi che si incontrano, gli oggetti. è possibile esplorare e cliccare tutto NB: ricordarci che qui stiamo all’alba dei giochi in AR, l’anno prossimo arriveranno i Glass della Apple, permetteranno visioni AR di gruppo. vogliamo iniziare ad esplorare la tecnologia la AR di AdventurEd è FONDAMENTALE. sia per il gameplay innovativo che per il marketing

il tavolo da gioco

i giocatori devono avere davanti un tavolo, o superficie piatta, per l’AR.

didattica

non interessa tanto la “nozione” di un evento storico, quanto: che difficoltà hanno affrontato e come l’hanno risolta? che mentalità hanno sviluppato? quella invenzione/idea/scoperta ci è utile ancora oggi? possiamo applicare quella stessa mentalità nei nostri problemi?

il Diario (fisico) è poi ricchissimo di informazioni base sui temi didattici da trattare. per ogni capitolo prevediamo almeno due domande del Trivial

Trivial a lato dei livelli di gioco, c’è un Trivial vero e proprio che serve anche a sondare la conoscenza del gruppo dei temi trattati.

la Serie

prevediamo fin da subito almeno 7 scenari:

  1. Sumeri (inizio della Civiltà)
  2. Medioevo e Arabi del XI secolo ()
  3. Rinascimento e Giordano Bruno (scienza e umanesimo)
  4. Einstein e la Seconda Guerra Mondiale (discriminazione, atomica, fanatismo)
  5. 1984 (musica, Orwell, globalizzazione)
  6. Cyberspace (mondo digitale)
  7. Colonizzare Marte (spazio e società)

così da capire le potenzialità e la visione. inizialmente svilupperemo solo la 1.

Titolo

AdventurED richiama l’Avventura, l’A.R. (Augmented Reality) e l’Educazione.
la tagline (sottotitolo), potrebbe essere

  • Play To Learn To Play
  • Learn from the Multiverse
  • Pocket Adventures
  • Learning experiences
  • Augment History
  • Play History / Gioca la Storia
  • Party Adventures

Arte e Tecnica

  • la grafica 3D vorremmo che sia in Voxels (stile Minecraft, per intenderci) sia perché relativamente “semplice” ed essenziale, e molto amata dai ragazzi
  • la musica vorremmo che fosse il più possibile in tema. e che possa autorigenerarsi per coprire almeno un’ora di gioco senza troppe ripetizioni / loops
  • l’A.R. necessita giusto di un tavolo libero.
  • le carte avranno un QR code per l’identificazione
  • la stessa app permetterò più mondi/edizioni, e più lingue.
  • il gioco sarà inizialmente in inglese e italiano

Marketing

app gratuita, con InApp purchase di avventure addizionali. ma per sbloccare proprio tutto servono le carte, acquistabili in negozio di giochi o online.

Distribuzione

vorremmo trovare un editore di giochi in scatola/carte, sopratutto se interessato all’educational (ad es DvGames, Giunti, Asmodee, Usbourne).

Selling points

  • A.R. (Augmented Reality) integrato nel gameplay
  • A.I. (Artificial Intelligence) tutor / game master
  • scenari multipli
  • Interactive Music
  • modalità gioco singolo o party
  • adattamento della difficoltà e rigenerazione enigmi sui giocatori
  • foto party pubblicabile
  • tempo limitato di gioco
  • adatto alle scuole

Prototipo

il gioco ha già un prototipo funzionante.

Per ricevere aggiornamenti quotidiani iscriviti al Canale Telegram o alla Newsletter settimanale, e condividi se vuoi aiutare:
Stefano Cecere
Stefano Cecere
Play well, Die Happy! Autore, Educatore, Sviluppatore, Umanista, Papà.

Ricerco, Sviluppo e Condivido nell’intersezione tra Giochi, Educazione, Tecnologie Digitali, Creatività, Filosofia e attivismo Umanista per una Politica 2042. Senza troppe aspettative ma almeno mi diverto nel tentativo :) ah e papà 2x

Prossimo
Precedente

Correlato